squisc squasc

Già sento la mancanza delle tue pugnalate allo stomaco, all’ora dell’aperitivo ingollavo noccioline a badilate, campari per spingerle in fondo, lo scopo dell’oca era il fegato. Tu mi facevi venire tra le tue numerose soste nei servizi pubblici quando la porta era fermata e le tue relazioni serali scritte e riscritte e mandate a memoria… Continua a leggere squisc squasc